Metti che un giorno dovessi riempire la valigia di bontà | Riccione Piadina Shop
news

Metti che un giorno dovessi riempire la valigia di bontà

Posted On Marzo 20, 2019 at 4:36 pm by / No Comments

Ce lo siamo sempre detto: ci vorrebbero più alternative di prodotto senza glutine che possano aiutarci tutti i giorni ad avere sempre cose diverse in dispensa. E finalmente c’è chi pensa anche ai consumatori celiaci proponendo una gamma di prodotti ampia e varia, da acquistare online con consegna direttamente a casa, veloce e con sconti interessanti.

I prodotti di Riccione Piadina sono per tutti i gusti, ma è al mercato del senza glutine che si va a porre online con più attenzione e con un ventaglio di proposte estremamente vantaggiose. Tra queste, una soluzione pensata proprio insieme alla Valigia Senza Glutine, un box che contiene tutti i prodotti più apprezzati della gamma, grazie al quale si può stare tranquilli per l’intera settimana lavorativa: ogni sera un prodotto diverso e due tipi di pasta fresca per il pranzo. C’è sempre di cui godere!

Riccione Piadina ha fatto del senza glutine un comparto aziendale fondamentale, investendo in ricerca, selezionando sempre il meglio ascoltando le esigenze dei consumatori celiaci. E i risultati si vedono quando ci si siede a tavola. Anche chi può mangiare alimenti convenzionali ha detto che la differenza è difficile da notare. Ed è proprio su questa prerogativa che l’azienda ha lavorato: creare dei prodotti che possano sostituire quelli convenzionali mantenendo alta la qualità, simile il gusto e facile l’utilizzo.

La piadina senza glutine è da 4 anni che ha invaso gli scaffali ed è sempre più presente e riconoscibile. Una ricetta che ha fatto innamorare fin dal primo morso, migliorata ulteriormente, resa più buona e più salutare, eliminando anche la proteina del latte che era presente nella versione iniziale e diventando assolutamente e naturalmente priva di lattosio. È una ricetta che ha impegnato tanto tempo in laboratorio al fine unico di trovare quel mix perfetto che collegasse qualità e bontà. Ed è proprio da questa ricetta che sono poi nate tutte le altre alternative uniche e inimitabili. Con una piadina così si possono fare molteplici ricette, da quelle classiche della Romagna come prosciutto, stracchino e rucola alle versioni con le erbe, con peperoni e cipolla, con la salsiccia, con filetti di pesce e misticanza d’insalata, fino alle ricette dolci con marmellate o creme al cacao o alla nocciola. Una piadina che è cresciuta non solo nei numeri ma anche nelle dimensioni, diventando da 125g (una confezione da 2 piadine è da 250g), un aumento significativo che non ha cambiato il prezzo di questo prodotto immancabile.

La piadina al grano saraceno ha quella componente rustica e saporita che deve essere provata almeno una volta. Chi la prova non la lascia più. Perché è perfetta da mangiare anche come sostituto del pane, oltre che farcita arrotolata o nella maniera classica di noi romagnoli. Sarà la piadina del futuro perché sono sempre di più le alternative al grano saraceno, un ingrediente che grazie alla sua naturale assenza di glutine si presta a meraviglia a diventare un pane o una piadina.

Poi la piadina senza glutine al tartufo nero, un’alternativa dal sapore e dal profumo che non ti aspetti. Appena calda è un bacio d’amore. Farcita è una bomba. Quel che nessuno ha mai fatto oggi esiste ed è anche buono e fruibile. Da provare con i formaggi, con la carne, con le verdure, con i salumi, non c’è farcitura che tenga, sono tutte buonissime e danno vita a ricette che lasceranno senza fiato.

Dalla ricetta della piadina senza glutine classica nasce lo Srotolino. È un concetto diverso per presentare la piadina, una versione talmente semplice e ovvia che non può far altro che farti innamorare. Esiste in due versioni: la base pizza e la base piadina e cassoni. Se la prima è una classica pizza da 250g con 27cm di diametro che una volta stesa è pronta per essere condita a piacimento (è ottima sia con pomodoro e mozzarella ma anche con un filo d’olio, sale grosso e rosmarino per diventare una fornarina), la seconda versione è quella più innovativa e d’impatto.

Sì perché lo Srotolino base piadina e cassoni contiene due piadine ancora crude, appena stese, con i loro 27cm di diametro per 135g ciascuna. E con due basi così si può fare veramente qualsiasi cosa. Cotte come una piadina diventano ancora più morbide e friabili, che è quasi un peccato farcire per quanto sono buone. Ma la piadina si sa, nasce per essere farcita, quindi perché non farla diventare un cassone semplicemente farcendo l’interno di una metà e poi chiudendola e fissandola nei bordi. Un salto in Romagna con un solo morso. E poi possono anche diventare due pizze basse, ottime e leggere. Ma anche croissant, crepes, wrap, torte salate. Insomma, chi più ne ha più ne metta. E la caratteristica migliore dello Srotolino è che si può anche reimpastare. Insomma, non si può sbagliare.

Facendo un passo indietro nella lavorazione della piadina, dalla stessa ricetta nascono gli Impasti Freschi. Sono due palline di impasto da 110g pronte per essere lavorate col mattarello per diventare ciò che vogliamo. Si diventa chef in un minuto e si possono creare tante idee uniche e di qualità.

Dulcis in fundo la pasta fresca all’uovo. Si tratta di Paccheri e Tagliatelle, due delle versioni trafilate al bronzo proposte da Riccione Piadina con il marchio La Bòna. In confezioni da 250g, sono perfette per essere condite a piacimento. Dal ragù al pesto, dai formaggi ai sughi, con la pasta fresca senza glutine di Riccione Piadina pranzo e cena non sono più un problema, ma sono solo un piacere.

Seguimi anche su Instagram su: @lavaligiasenzaglutine

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: